Salta al contenuto principale
x
autorealizzazione e successo

Ci sono alcune cose che il successo non è… non è fama… non è denaro o potere. Il successo è… svegliarsi la mattina talmente eccitato per quello che devi fare che non vedi l’ora di uscire di casa. E’ lavorare con gente che la pensa come te… Il successo è avere un contatto con il mondo e dare emozioni agli altri, è riuscire a trovare un modo per unire persone che non hanno nulla in comune, se non un sogno... e andare a dormire la sera sapendo che hai dato il meglio di te. Il successo è gioia, è libertà e amicizia… e il successo è amore."  monologo tratto dal film "Fame: Saranno Famosi"

 

Ha avuto successo colui che ha vissuto bene, ha riso spesso e amato molto. Chi si è guadagnato la fiducia e l’ammirazione di persone intelligenti e l’amore di bambini piccoli; chi ha trovato il proprio posto e ha portato a termine il proprio compito; chi ha saputo apprezzare la bellezza della Terra e non ha mai mancato occasione di esprimerla; chi ha lasciato il mondo meglio di come l’ha trovato, grazie ai fiori che ha coltivato, a una poesia completata, a un’anima salvata. Chi ha cercato sempre il meglio negli altri e ha dato loro il meglio di sé; colui la cui vita è stata una fonte di ispirazione, il cui ricordo una benedizione. Elisabeth-Anne Anderson Stanley

 

La grandezza ricompensa chi coltiva il desiderio ardente di raggiungere obiettivi elevati. Il successo arride a chi adotta il pensiero positivo e continua a mantenere tale atteggiamento mentale. Per diventare una persona di successo, in ogni attività umana, ci vuole pratica, pratica e ancora pratica. Una volta fissati gli obiettivi da  raggiungere, gli sforzi e il lavoro diventeranno un divertimento. Per chi è motivato da una sana disposizione mentale, ogni contrarietà contiene il seme di un vantaggio equivalente o maggiore. Il più grande potere umano risiede nella forza della preghiera. Napoleon Hill

 

Dove inizia il nostro successo? Inizia da nostra madre. Come ci arriva il successo? Quando nostra madre viene a noi e noi la onoriamo come nostra madre. Che cos'è che in questo momento fa di noi degli individui realizzati e ci prepara a conseguire nuovi successi nella vita e nella professione? Prendere la madre come fonte della vita, con tutto quello che insieme a lei fluisce verso di noi. Con la madre, noi prendiamo la vita, e la prendiamo nell'identico modo in cui prendiamo la madre. Prendere è un movimento attivo: perché il latte sgorghi dal seno materno, è necessario che il bambino succhi. Perché la madre arrivi, bisogna chiamarla...dobbiamo essere felici di ciò che lei ci regala... tramite lei noi diventiamo ricchi...Più tardi nella vita non restano dubbi: solo chi è riuscito a prendere a piene mani dalla madre è una persona realizzata e felice. Perché lo stesso atteggiamento che si ha nei confronti della madre, si ha anche nei confronti della vita e del successo. Finché rifiuteremo la madre, rifiuteremo anche la vita e il successo e la vita e il successo faranno altrettanto con noi.  Bert Hellinger, Gli Ordini del Successo

 

Che cosa è in realtà il denaro? Esso è un mezzo convenzionale creato dagli uomini per facilitare lo scambio dei beni, dunque il denaro è un semplice strumento, un simbolo dei beni materiali. E’ nell'animo dell'uomo che stanno verità ed errore, bene e male, merito e colpa. Perciò il primo atto spirituale che dobbiamo compiere è quello di liberarci dalla sopravvalutazione del mezzo, dello strumento di possesso di scambio dei beni terreni: il denaro. Rifiutiamoci risolutamente di offrire più oltre sacrifici sull'altare di questo falso nume, liberiamoci dal fascino esercitato da questo idolo, e riduciamolo con chiara visione, con calma freddezza, a ciò che è in realtà: un semplice strumento, un artificio comodo, un’ utile convenzione.  Roberto Assagioli

 

IL SEMINARIO SU AUTOREALIZZAZIONE E SUCCESSO

Nel corso del seminario ogni partecipante avrà la possibilità di lavorare sul tema dell'autorealizzazione e del successo attraverso l'esplorazione del Campo Morfogenetico, prendendo coscienza delle forze invisibili che operano al proprio interno e individuando e sciogliendo eventuali blocchi e irretimenti

Esplorando, riconoscendo e accogliendo le parti rifiutate e negate a causa di esperienze dolorose e condizionamenti familiari, religiosi, culturali e sociali è possibile procedere nel percorso di autorealizzazione e raggiungere il vero successo da un punto di vista personale, relazionale, familiare e professionale.