Salta al contenuto principale
x
Inviato da La Città della Luce il 12 March 2019
Arriva la Primavera!

Arriva la Primavera! L’inverno volge al termine e lascia il posto all’energia dell’Est, del sorgere del Sole; Persefone, dal regno degli Inferi, torna alla Luce come Kore, e porta con sé la giovinezza, l’innocenza e la leggerezza; Diana (Artemide), dea della luna crescente, simbolo della natura selvaggia e incontaminata si risveglia, Afrodite, dea per antonomasia dell’Amore, forza superiore che attrae, favorisce il risveglio dei sensi, l’accoppiamento e quindi la nascita di ogni cosa.

In tutto il mondo la primavera è un momento magico e potente in cui purificarsi e celebrare: in Asia Centrale l’equinozio di primavera coincide con l’inizio del nuovo anno, celebrato nella festa del Nowruz – da No (nuovo) e rouz (giorno), in particolare in Iran si iniziano i festeggiamenti con il Khane Tekani in cui si ripulisce e mette a nuovo la propria casa, la si decora con fiori e si comprano vestiti nuovi.

Dopo la fase di purificazione, si passa alla celebrazione: si da il via al Chahârshanbe Sûrî, la festa del fuoco, si esce nelle strade di notte e si accendono falò sui quali gli uomini saltano al ritmo di canti tradizionali e nell’Haft Sîn, letteralmente le “Sette S”, si prepara un pasto con sette elementi il cui nome inizia con la lettera “esse” (il sette è un numero sacro, questo pasto dona quindi agli abitanti della casa fortuna, salute, prosperità, purezza spirituale e lunga vita).

Famoso in tutto il mondo è l’Holi Festival, celebrato nel nord dell’India, in cui migliaia di persone, cantando e ballando, si lanciano addosso polvere colorata trasformandosi in arcobaleni viventi, si accendono fuochi per celebrare la vittoria del bene sul male, è un momento per incontrarsi e divertirsi, è la giornata in cui si dimenticano i dolori e si perdona.

 

Arriva la Primavera!

 

Seguendo la tradizione quindi, in questo importante momento di passaggio vogliamo condividere con voi due appuntamenti speciali: una purificazione secondo i principi dell’Ayurveda, per riattivare il corpo dopo il "lungo sonno" della stasi invernale, durante il quale ha ridotto l'attività metabolica, sciogliendo la tendenza alla riserva e alla conservazione delle energie, e una Festa di Primavera a base di musica, gioco, arte e natura, per celebrare e gioire insieme del nuovo ciclo che inizia.

In questo periodo di transizione infatti è piuttosto comune la percezione di non sentirsi al massimo della forma fisica e mentale, si potrebbero avvertire segni di affaticamento, di debolezza, mancanza di concentrazione e spossatezza, come ad esempio: difficoltà digestive, costipazione o movimenti intestinali irregolari, desiderio smodato di cibi dolci, salati o speziati, cali di energia, ansia o stress, difficoltà ad addormentarsi o risvegliarsi, letargia.

Sono tutti segnali che il corpo manda per avvertirci che il livello di tossine nel nostro sistema è alto: piuttosto che focalizzare le nostre energie nell’affrontare singolarmente questi piccoli squilibri, potrebbe essere opportuno provvedere a una profonda pulizia di tutto il sistema per ripristinare un sano equilibrio psico-fisico.

Per chi pratica yoga, ad esempio, in questo periodo può trovare grande giovamento dagli asana di torsione, che lavorano sui tessuti profondi e sugli organi interni, in particolare su stomaco, intestino, reni e fegato, ovvero gli organi principalmente interessati dai processi di intossicazione, aiutano a sciogliere tensioni muscolo-scheletriche e ridonano elasticità al corpo.

 

la respirazione in questo periodo diventa fondamentale

 

Anche la respirazione in questo periodo diventa fondamentale, dal momento che alcune tossine entrano nel nostro corpo dall’aria di spazi chiusi e contaminati (e nella stagione fredda capita di trascorrere molte ore in spazi di questo tipo: uffici, metropolitane, le nostre stesse case), oppure vengono prodotte internamente a seguito di una scarsa ossigenazione dei tessuti.

Infine un lavoro di purificazione sicuramente profondo ed efficace passa attraverso l’alimentazione: in fin dei conti “siamo quello che mangiamo (…e quello che beviamo)”, e il sistema digestivo è impegnato quotidianamente nell’elaborazione e assimilazione delle risorse, ma anche nello smaltimento delle scorie.

Alla Città della Luce abbiamo sperimentato ed ora proponiamo una purificazione ayurvedica della durata di tre o sei giorni, che consiste in una dieta semplificata a base di Kitchari (piatto tradizionale composto da riso basmati, fagioli mung e spezie depurative) associata all’assunzione di tisane, a momenti di meditazione e workshop dedicati alla cura del sé, a pratiche yogiche rilassanti alla possibilità di ricevere trattamenti ayurvedici a supporto del processo di purificazione.

Gli effetti benefici di questa purificazione sono molteplici:

  • Riporta un senso di calma nel nostro sistema nervoso
  • Favorisce chiarezza e radicamento nella sfera emotiva, mentale e spirituale
  • Nutre la vitalità e l’entusiasmo verso la vita
  • Facilita il mantenimento del proprio peso ideale
  • Ripristina e mantenere un corretto ciclo sonno-veglia
  • Promuove una corretta evacuazione intestinale
  • Prepara i tessuti a un profondo nutrimento e rigenerazione
     

Arriva la Primavera!

 

In questo delicato e prezioso momento di passaggio, siamo chiamati a risvegliarci, a riaprire i nostri occhi per ammirare e godere dei colori che la Natura di regala, ad apprezzare i profumi che si diffondono nell’aria con lo sbocciare dei fiori e il germogliare delle piante, ad aprire il nostro corpo all’incontro con l’altro: tutti i nostri sensi sono solleticati, stimolati e invitati a guardare fuori, a ciò che ci attende nel nuovo ciclo che inizia.

È il momento perfetto per celebrare! È il momento per dipingere il nostro nuovo giorno con tutti i colori che desideriamo, possiamo innalzare le nostra braccia al cielo e cantare per lodare il Sole, la Luna, il Cielo, le Stelle, gli alberi e tutto ciò che è intorno a noi: il Miracolo della Vita; per questo durante la Festa di Primavera festeggeremo insieme a voi con:

  • CAMMINATA IN NATURA: una passeggiata per lasciarci coccolare dai colori e i profumi che la Natura ci offre.
  • LABORATORIO DI MOVIMENTO E PITTURA: risvegliamo il nostro potere creativo, ci manifestiamo nelle forme e i colori che sentiamo.
  • COSTRUIAMO IL NOSTRO ALTARE ALLA VITA: utilizzando ciò che la Natura regala, impariamo come onorare la Vita e le sue manifestazioni.
  • SCAMBIO SEMI: un incontro aperto a tutti, vicini e lontani, per incontrarci e conoscerci.
  • Workshop "FIORI ED ERBE": riscoprire, conoscere e approfondire il potere del Mondo Vegetale
  • Workshop "AUTOMASSAGGIO E RITUALI QUOTIDIANI": un momento tutto per noi, per imparare a coccolarci e a prenderci cura del nostro corpo con pratiche semplici ed efficaci che ci arrivano dalle più antiche tradizioni del
  • DRUM CIRCLE: il ritmo abita in ognuno di noi, è il nostro cuore che batte e che ricorda che siamo un'unica grande
  • YOGA: Ogni mattina un dolce risveglio con una lezione di Yoga nello stile del Prana Vinyasa Flow
  • REIKI: il terreno fertile della nostra comunità, il regalo che vogliamo offrire a tutti voi!
  • MUSICA E CANTI per celebrare le energie della Natura e degli elementi.

Il tutto sarà accompagnato da cibo sano, preparato con cura e amore dal comitato Food & Fun secondo i principi della cucina naturale, per deliziare il nostro palato e nutrire le nostre Anime.

 

Vi aspettiamo quindi:

  • dal 19 al 24 Marzo 2019 con Purificazione Ayurvedica di Primavera
  • e dal 29 al 31 Marzo 2019 con Festa di Primavera

 

Cantico delle creature (Canticum o Laudes Creaturarum) di San Francesco di Assisi

 

 

E vi salutiamo con uno dei più bei inni alla Vita, con l’augurio che possa essere di ispirazione per voi in questo prezioso momento di Rinascita.

 

«Altissimo, Onnipotente Buon Signore, tue sono le lodi,
la gloria, l'onore e ogni benedizione.

A te solo, Altissimo, si addicono e nessun uomo è degno di menzionarti.

Lodato sii, mio Signore, insieme a tutte le creature, specialmente il fratello sole,
il quale è la luce del giorno, e tu tramite lui ci illumini.

E lui è bello e raggiante con un grande splendore:
simboleggia Altissimo la tua importanza.

Lodato sii o mio Signore, per sorella luna e le stelle:
in cielo le hai formate, chiare preziose e belle.

Lodato sii, mio Signore, per fratello vento, e per l'aria e per il cielo;
quello nuvoloso e quello sereno,
ogni tempo tramite il quale alle creature dai sostentamento.

Lodato sii mio Signore, per sorella acqua,
la quale è molto utile e umile, preziosa e pura.

Lodato sii mio Signore, per fratello fuoco, attraverso il quale illumini la notte.

È bello, giocondo, robusto e forte.

Lodato sii mio Signore, per nostra sorella madre terra,
la quale ci dà nutrimento e ci mantiene:
produce diversi frutti variopinti, con fiori ed erba.

Lodato sii mio Signore, per quelli che perdonano in nome del tuo amore,
e sopportano malattie e sofferenze.

Beati quelli che sopporteranno ciò serenamente, perché saranno premiati.

Lodato sii mio Signore per la nostra morte corporale,
dalla quale nessun essere umano può scappare,
guai a quelli che moriranno mentre sono in situazione di peccato mortale.

Beati quelli che la troveranno mentre stanno rispettando le tue volontà.

La seconda morte, non farà loro alcun male.

Lodate e benedite il mio Signore,
ringraziatelo e servitelo con grande umiltà.»

 

Cantico delle creature (Canticum o Laudes Creaturarum) di San Francesco di Assisi

 

Articolo a cura di Laya Annalisa Di Salvo e Rati Elisa Cherri